"NULLA DIES SINE LINEA"

(Plinio)

I miei libri

 

I MIEI EBOOK



I miei progetti per incontrarvi, i miei libri in formato digitale per chi è curioso di conoscermi.

L'architetto dei Sogni


Il rosso è un colore difficile


I LIBRI CON ALTRI EDITORI

I colouring book con ULTRA

Colorare per alleviare lo stress, sviluppare la concentrazione ei sensi, ritrovare l'armonia e la calma interiore, e perché no, anche il buon umore. Non è necessario essere artisti esperti: basta lasciarsi trasportare dalla fantasia.  

Con la casa editrice ULTRA ho ideato due volumi per la collana ArtActivity dedicati al Quartiere Coppedé e alle Creature Leggendarie, dove oltre alle illustrazioni sono presenti dei dizionari che illustrano simboli e personaggi, ed una nuova collana, totalmente inedita: Wunderkammer, La Stanza delle Meraviglie.

Come nelle Wunderkammer, o Stanze delle Meraviglie, gli scaffali e cassetti ospitavano collezioni dedicate al favoloso, a oggetti eccezionali realizzati dalle mani dell’uomo o dalla natura, così questa collana di libri dedicati all’illustrazione d’autore da colorare offre argomenti che permetteranno al lettore di meravigliarsi, sognare, inventare. Ispirati a quei volumi rari conservati nelle Collezioni delle Meraviglie, questi libri sono pensati per il lettore che coltiva la propria curiosità verso quello che non è usuale né scontato, ma affascinante.

Le architetture fantastiche del Quartiere Coppedé



Il fantastico Quartiere Coppedè tra simboli e decorazioni

Il libro “Il fantastico Quartiere Coppedè tra simboli e decorazioni”, pubblicato da Armando Caramanica Editore è dedicato allo spettacolare quartiere romano costruito da Gino Coppedè tra il 1914 ed il 1927 nella zona Salario – Trieste. L’architetto fiorentino qui propose alla nuova borghesia di Roma Capitale un nuovo modo di abitare, in cui si fondevano la modernità dei materiali con il romanticismo delle forme storiche e delle linee liberty.

Il volume, ad anni dagli ultimi studi, si rivolge, con una narrazione vivace e moderna e con le suggestive foto realizzate per l’occasione da Luca Sorrentino, sia a chi vuole essere spettatore attivo, ovvero visitare il Quartiere ed avere una guida a portata di mano, che a chi vuole comodamente conoscere la storia di questo episodio architettonico stando seduto in poltrona.

Le pagine non parlano solo delle architetture ma svelano, come un piccolo dizionario, anche i segreti nascosti della folla di motivi decorativi che si incontrano in una passeggiata, reale o virtuale.

Un libro per il lettore curioso, che soddisfa domande ma ne fa nascere altre, come la misteriosa rete di rimandi nei significati che si ritrovano nella decorazione, e che non trova un’interpretazione univoca ma che viene anzi lasciata proprio al lettore attraverso il dizionario dei simboli.

Tra le curiosità, un’attenzione particolare al cinema, che sceglie questa location per i film dei generi più disparati, interpretando gli edifici nella luce diurna come luoghi della borghesia romana, mentre le ombre della notte diventano l’ambientazione ideale per le storie del terrore di Dario Argento.

Con questo volume si apre una nuova strada alla conoscenza di Coppedè, legata ad un taglio iconografico e simbolico che arricchisce di inediti ed importanti significati le decorazioni che chiunque, camminando per le strade del quartiere può ammirare.

Per saperne di più...

La strada verso il Paradiso. Storia di Ponte Sant'Angelo


La strada verso il Paradiso, seconda monografia di Giovanna Pimpinella dedicata ad episodio artistico eccellente di Roma ed edita da Edizioni Menexa per la collana Suggestioni, propone un percorso nella storia millenaria del ponte più famoso di Roma, il ponte di Castel Sant’Angelo.

Meta privilegiata dei turisti che visitano la Città eterna e che spesso non ne conoscono l’origine antichissima, che lo vede costruito, sotto il nome di ponte Elio, come ingresso al mausoleo dell’Imperatore Adriano per poi divenire, nel corso dei secoli, l’accesso privilegiato della città all’unico castello di Roma, Castel Sant’Angelo appunto, e al Vaticano.

Il libro ripercorre con un apparato fotografico realizzato per l’occasione anche la storia della decorazione barocca, ovvero la “Via Dolorosa”, concepita da Gianlorenzo Bernini, che posiziona lungo l’ultimo scoglio che il pellegrino doveva affrontare prima di arrivare alla meta del suo viaggio - la basilica di San Pietro - suggestivi angeli con i simboli della passione e realizzati dagli scultori della sua cerchia su suoi disegni.

Dedicato anche al lettore straniero perché scritto sia in italiano che in inglese, offre un approfondimento che fonde il taglio immediato della guida e l’attenzione grafica del libro d’arte.

La motivazione intima della realizzazione di questo volume è che non è detto che quello che sembra visibile e chiaro a tutti lo sia veramente. La storia di questo monumento, che viene attraversato giornalmente da migliaia di persone è insieme sotto gli occhi di tutti, ma nello stesso tempo nascosta, perché sono pochi quelli che si soffermano ad approfondire, ad indagare, o semplicemente ad ascoltare, quello che le pietre stesse potrebbero raccontare.

Questo volume vuole essere un motivo di riflessione, vuole ricordare che l’apparente fruibilità degli oggetti e dell’arte non coincide necessariamente con la sua vera conoscenza e per ribadire questo concetto anche il testo presenta un piccolo segreto che lo arricchisce: tra le righe infatti si nasconde un enigma che solo un occhio imprevedibilmente attento può individuare. Una piccola sfida al lettore, chiamato a guardare tra le parole per trovare un testo nascosto nel testo, un messaggio segreto dell’autore a chi lo legge, o meglio a chi non si limita a leggere, ma a ricercare la luce che sveli il mistero.

Per saperne di più...